Vinitaly 2019: spazio al Verdicchio Castelli di Jesi

Anche quest’anno il Verdicchio si conferma il simbolo della regione Marche anche al Vinitaly 2019.

Grandi conferme per Verdicchio Castelli di Jesi

Da anni le Marche si fanno portatrici di valori come qualità e sostenibilità ambientale, soprattutto dal punto di vista della produzione vinicola. Un caso emblematico, che narra una storia e valorizza il territorio.

Il lavoro di squadra, la capacità di sapere investire e la motivazione dei viticoltori sono alla base del successo di Verdicchio castelli di Jesi, e la regione Marche lo sa bene. I dati di successo sono tutti confermati dal presidente del consorzio Imt Antonio Centocanti.

“Il vino è uno dei motori del Made in Italy in grado di fare la differenza, ma attenzione alla competizione” sostiene Centocanti.

 

Il Verdicchio, fresco di festeggiamenti (nel 2018 ha celebrato i suoi 50 anni della Doc), ha regalato una svolta qualitativa considerevole negli ultimi anni, aumentando le esportazione e il prestigio della regione.

Nelle Marche ci sono 15 Doc, 5 Docg e 1 Igt, per un fatturato di 150 milioni di euro che proviene da 14200 aziende e 17.000 ettari complessivi.

Piersanti al Vinitaly 2019

Quest’anno al Vinitaly 2019 erano presenti circa 100 aziende del territorio marchigiano, tra cui Piersanti Vini, con la sua vetrina di prodotti d’eccellenza e il protagonista indiscusso: Verdicchio Castelli di Jesi.

  • Assaggi liberi
  • Tour di degustazioni si sono rivelati cruciali per diffondere la nomea e la tradizione del prodotto autoctono,
  • Presentazione dell’indagine sui trend di mercato negli ultimi anni
  • Attività di promozione realizzate per dare nuovi impulsi alle vendite e alle esportazioni.

Elementi che sono stati indispensabili per parlare della tradizione enologica marchigiana al Vinitaly 2018.

Per conoscere meglio Piersanti vi invitiamo a visitate il nostro sito: all’interno troverete la nostra scelta di Vini Bianchi, Rossi e Spumanti. Ma non solo.

Potrete accedere alla sezione News, consultare le promozioni in corso e contattarci per un tuor di degustazione in azienda

Scrivete a [email protected]

FONTE: Quotidiano Nazionale, 4 aprile 2019

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *