Vendemmia per la produzione dei Vini Marchigiani

L’estate rovente e la siccità del 2017 hanno causato l’anticipo della Vendemmia

Settembre è arrivato e l’autunno è alle porte! La stagione estiva del 2017 è stata molto calda e caratterizzata dalla siccità. Questo ha causato l’anticipo della vendemmia per la produzione dei vini marchigiani. Nonostante questo, le cantine marchigiane regaleranno acini sani, dall’alto profilo qualitativo.

 

Cosa si intende per Vendemmia?

Per vendemmia si intende il momento in cui l’uva coltivata nei vigneti viene raccolta e trasportata in cantina e da qui, attraverso il processo di vinificazione, trasformata prima in mosto ed infine in vino. La vendemmia è una delle fasi determinanti che giunge a conclusione di una serie di fasi che, se sono eseguite bene, porteranno ad buon esito qualitativo nel nostro bicchiere.
La stagione della vendemmia ha luogo essenzialmente nell’arco di due mesi che vanno dalla fine di agosto all’inizio di novembre circa, a seconda del grado di maturazione delle diverse tipologie d’uva, ovvero quando nell’acino il rapporto tra la percentuale di zuccheri e quella di acidi ha raggiunto il valore ottimale per il tipo di vino che si vuole produrre.
E’ importante ricordare che l’uva da vino è molto più dolce rispetto all’uva da tavola: il livello di dolcezza determina il livello di alcol finale e la dolcezza proviene, quindi, dal saccarosio presente nell’uva.
La raccolta dell’uva  di due tipi: manuale e meccanica. La raccolta manuale è svolta direttamente dagli operatori con l’ausilio di carrelli o contenitori. Questo tipo di raccolta è effettuata principalmente per la produzione di vini di selezione e per gli spumanti metodo classico.

Regole di base per una Vendemmia efficace?

Per una corretta Vendemmia è importante rispettare alcune importanti regole:

  • evitare di raccogliere uva bagnata perché l’acqua potrebbe influire sulla qualità del mosto;
  • non raccogliere durante le ore più calde della giornata per impedire fermentazioni indesiderate;
  • riporre l’uva in contenitori non troppo capienti per evitare schiacciamenti;
  • trasportare l’uva velocemente nei locali in cui verrà effettuata la vinificazione, per evitare macerazioni o fermentazioni indesiderate.

Il lavoro dopo la Vendemmia per la produzione dei Vini Marchigiani

Dopo la vendemmia, si attende il cadere delle foglie per dare inizio a potatura e legatura in modo che quando le prime gemme faranno la loro comparsa i tralci siano in ordine e il vento non possa danneggiarle: cresceranno belle e rigogliose.
Una nuova Vendemmia è sempre una nuova avventura: si tirano le somme di un intero anno di lavoro e si aspetta nuovi vini da gustare e assaporare insieme ad un buon cibo!
L’Azienda vinicola Piersanti specializzata nella produzione vini marchigiani, immersa nel cuore delle Marche, vi offre la possibilità di gustare i i migliori tra i vini delle Marche, in un’atmosfera magica. Potete prenotare una degustazione presso la sede, scrivete una mail a [email protected] e verrete ricontattati entro 24/48 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *