Produzione dei vini marchigiani: non solo Verdicchio

Piersanti è un’azienda vinicola specializzata nella produzione di vini marchigiani. Non solo Verdicchio e Pecorino, ma tanti altri, tra bianchi e rossi, che hanno abbinamenti e momenti doversi in cui essere degustati.

Vini rossi

Tra i vini rossi prodotti troviamo il Rosso Piceno ricavato dai vitigni Sangiovese e Montepulciano coltivati nelle zone collinari delle province di Ascoli Piceno e della provincia di Ancona dal lato marchigiano del fiume Tronto a quelle del fiume Misa. Dal colore rosso rubino e da un gusto sapido e asciutto, con sentori di fiori e ciliegie, risulta essere il giusto accompagnamento per i piatti dal gusto deciso come la cacciagione e gli arrosti, ma anche con i formaggi e le zuppe di pesce.
Anche il Rosso Conero trova con gli arrosti e la cacciagione un ottimo connubio, con un gusto secco tendente all’amarognolo. Ottenuto da dei vitigni che, come suggerisce il nome, vengono coltivati sul promontorio del Monte Conero e sulle colline discendenti che si affacciano sul Mar Adriatico.
La Lacrima è un vino la cui consumazione avviene quando è ancora giovane, o al massimo invecchiato di 3 anni; è un buon accostamento per i piatti tipici marchigiani essendo asciutto e morbido. La sua zona d’origine comprende un territorio in provincia di Ancona; a differenza del Rosso Conero per la produzione della Lacrima vengono esclusi i vigneti a fondo valle e quelli rivolti al mare.

Spumanti

Spumanti caratteristici sono quelli prodotti da uve rosse come Montepulciano e Sangiovese e dal vitigno della vernaccia. Questi spumanti vengono prodotti nei colli marchigiani, concentrandosi sulla zona di Macerata per alcune varietà. Con un corpo morbido e piacevole, lo spumante rosso con cui si accompagnano i dessert.
Lo Spumante Brut Borgo Antico con il suo gusto equilibrato e un po’ amarognolo è ottimo per l’aperitivo, oltre ad accostarsi in modo egregio agli antipasti e ai primi di pesce.
La Vernaccia di Serrapetrona è uno spumante ricavato da Vernaccia Nera per un minimo di 85% e per il restante 15% da Pinot Noir e Lacrima. Ha una lavorazione molto particolare: il 60% delle uve è vinificato fresco alla vendemmia, il 40% delle uve è vinificato dopo un appassimento di circa 2 mesi. Il suo sapore pieno e con delle note minerali lega perfettamente con i dolci secchi.

Se volete conoscere la produzione dei vini marchigiani, l’azienda Piersanti vi offre la possibilità di farlo nella loro sede avvolta da una bellissima atmosfera quale il cuore delle Marche.
Potete prenotare presso la sede o scrivendo una mail a info@piersantivini.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *