La Vernaccia di Serrapetrona, uno dei piu’ pregiati vini delle Marche

Lo Spumante Rosso Vernaccia di Serrapetrona: storia, caratteristiche e abbinamenti

La Vernaccia di Serrapetrona, una perla dei vini delle Marche, spumante rosso DOCG sia secco che dolce, ottenuto dalla vinificazione di un vitigno autoctono (a bacca rossa).

Storia

Le origini di questo vino si intreccia con quella di Serrapetrona, meraviglioso borgo medioevale in provincia di Macerata, arroccato sulle colline (a circa 500 metri d’altezza) e dominante il lago di Borgiano.
La struttura attuale del borgo, che oggi conta circa 1.000 abitanti, risale ai primi del 1200: entrando nel paese, si ha la sensazione di essere catapultati nel tempo passato, si percepiscono le atmosfere di quei tempi e si ascolta il silenzio delle terre circostanti.
La vinificazione della Vernaccia di Serrapetrona  risale al XV secolo: si racconta che nel Medio Evo un mercenario polacco, attratto dalla Vernaccia prodotta nella zona, esclamasse: “Domine, Domine quare non Borgianasti regiones nostras” (Signore, Signore, perché non hai fatto le nostre terre come Borgiano? – Borgiano è una frazione del Comune di Serrapetrona).

Vitigno

La Vernaccia di Serrapetrona è un vino unico per la sua tipologia, uno spumante rosso, e per la sua tecnica di produzione. Prevede tre fermentazioni: la prima in vendemmia, la seconda dopo l’appassimento naturale delle uve selezionate allo scopo, la terza in autoclave, per la presa di spuma.

Zona di produzione

Lo spumante di Serrapetrona rientra tra i vini delle Marche e la sua zona di produzione comprende anche i comuni di Belforte del Chienti e di San Severino Marche.

Caratteristiche

Il colore della Vernaccia di Serrapetrona va dal granato al rubino, perlage abbastanza sottile e persistente. Il profumo è aromatico e vinoso, ricorda la frutta rossa molto matura, le confetture e le spezie. Il sapore è amabile o secco, sapido e caldo, con corpo morbido, piacevole e fondo gradevolmente amarognolo. La gradazione Titolo alcolica svolta va da 12% a 13% vol.

Calice

La fragranza dello spumante Vernaccia di Serrapetrona, dolce o amabile, si coglie in un calice abbastanza ampio, non dispersivo, a temperatura di 12-14 °C. In questo modo, si favorisce la volatilizzazione delle componenti odorose e mette in evidenza la sua delicata e calda avvolgenza. Quello più secco si serve a una temperatura di 15-16 °C.

Abbinamenti

Lo spumante dolce di Serrapetrona esprime al meglio il suo profumo e il suo sapore se abbinato a dessert, ai dolci secchi, biscotti e pandolci rustici. Fino all’inizio del secolo, nei giorni di ricorrenza agresti, si offriva polenta di mais condita con la “sapa” (mosto altamente concentrato a fuoco) e Vernaccia spumeggiante. La modesta presenza di zuccheri naturali, residui della fermentazione, e l’anidride carbonica, esaltano con delicatezza il fascino della successione odorosa che invita alla meditazione. Invece, per chi preferisce la Vernaccia di Serrapetrona di tipo secco, è meglio se abbinata ai formaggi piccanti e semiduri, carni più impegnative, tipo bolliti salsati alla mostarda di frutta.
L’Azienda vinicola Piersanti specializzata nella produzione vini marchigiani, immersa nel cuore delle Marche, vi offre la possibilità di gustare lo spumante Vernaccia di Serrapetrona.  Potrete apprezzare anche tutti gli altri nostri prodotti, i migliori tra i vini delle Marche, in un’atmosfera magica. Potete prenotare una degustazione presso la sede, scrivete una mail a info@piersantivini.com e verrete ricontattati entro 24/48 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *