Verdicchio dei Castelli di Jesi: possibili abbinamenti

Verdicchio dei Castelli di Jesi. Il vino perfetto per ogni pasto.

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è un vino D.O.C. cioè di Denominazione di Origine Controllata prodotto nelle Province di Macerata e Ancona di colore giallo paglierino tenue, caratterizzato da un odore delicato e un sapore asciutto con retrogusto gradevolmente amarognolo.
Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è da considerare un vino da tutto pasto, grazie ad una sapidità e freschezza mai eccessive e ad una struttura che lo rende paragonabile alla struttura corposa di un vino rosso. è un’ottima scelta per accompagnare sia antipasti che primi che secondi piatti.

Verdicchio dei Castelli di Jesi da accompagnare ad Antipasti

Le versioni più giovani di questo vino si fanno apprezzare molto accompagnando, soprattutto, antipasti a base di pesce. Questo grazie alla sua freschezza che lo rende adatto anche ad antipasti o aperitivi a base di sushi.
Anche un antipasto a base di verdure viene esaltato dalla vivace acidità di un verdicchio più “giovane”.

Verdicchio dei Castelli di Jesi da accompagnare a Primi Piatti

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è il vino bianco ideale per accompagnare paste e risotti di diversa tipologia. Il meglio anche per queste portate lo troviamo se accompagnato a piatti a base di pesce o verdure.
Il Verdicchio dei castelli di Jesi è perfetto per accompagnare un saporito risotto alla pescatora o con i gamberi, o anche per accompagnare una pasta con le zucchine o un risotto agli asparagi.
Grazie alla sua freschezza, un Verdicchio dei Castelli di Jesi più “giovane” è perfetto per accompagnare piatti dai sapori più delicati, come un piatto di pasta vongole e zucchine.
La versione classica superiore, grazie ad una gradazione alcolica superiore, è più adatto per quei primi piatti che presentato un sapore più deciso e succulento, come un piatto di pasta al pesto fatto in casa.

Verdicchio dei Castelli di Jesi da accompagnare a Secondi Piatti

Ottimo per accompagnare pietanze come i crostacei, molluschi e mazzancolle. Grazie alla sua morbidezza, il Verdicchio dei Castelli di Jesi è in grado di accompagnare perfettamente piatti ad alta sapidità come i molluschi.
Le versioni di Verdicchio più strutturate accompagnano perfettamente quelle preparazioni in cui il filetto di pesce è più saporito, come il pesce spada. Per le carni di pesce più delicate, come il rombo o l’orata, invece la versione classica è perfetta per esaltarne i sapori.
Anche le carni si possono accompagnare a questo vino, a patto che siano ben saporite e accompagnate da un contorno specialmente. Le preparazioni più semplici di carne di tacchino o di pollo vengono semplicemente messe in risalto da un bicchiere di Verdicchio, che se esalta gli aromi  .

Verdicchio dei Castelli di Jesi dell’azienda Piersanti

L’azienda Piersanti con passione immutata da oltre 60 anni offre prodotti di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli; proprio questa caratteristica ha consentito all’azienda di diventare un vero e proprio punto di riferimento sia nel territorio che nel mercato.
Il Verdicchio dei Castelli di Jesi Piersanti ha conseguito il certificato di eccellenza 2016″ e quello di “salvadanaio 2016”.
 

Alla scoperta del Verdicchio dei Castelli di Jesi

Se si parla di Marche, non si può non parlare del Verdicchio dei Castelli di Jesi. 

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi

Il Verdicchio è conosciuto in tutto il mondo nella caratteristica ed esclusiva bottiglia a forma di anfora. Questo perché, oltre a  valorizzare il vino, valorizza anche la sinuosità della Regione Marche.

verdicchio dei castelli di Jesi
verdicchio dei castelli di Jesi

Per avere la denominazione di Verdicchio dei Castelli di Jesi il vino deve essere prodotto con una percentuale minima di questo vitigno autoctono del 85%. E’ un vino dai grandi profumi e sensazioni. Strutturato ed elegante si presenta di un colore giallo paglierino, a volte con sottili sfumature verdi che volgono al dorato con la maturazione. Inizia con profumi delicati con fragranza fresca e persistente di frutta e fiori. Inconfondibile il finale caratterizzato dal retrogusto di mandorla amara.
E’ un vino da tutto pasto grazie alla sua struttura e persistenza gusto-olfattiva. Trova il giusto abbinamento soprattutto con pesce, carni bianche, antipasti e primi piatti. Apprezziamo a pieno le caratteristiche gusto-olfattive del vino se servito in calici di media dimensione svasati alla sommità ad una temperatura di 11-13° C.
 

Piersanti Vini

L’azienda Piersanti con la sua esperienza pluri-decennale e la prevalente gestione familiare, offre prodotti di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli; proprio questa caratteristica ha consentito all’azienda di diventare un vero e proprio punto di riferimento sia nel territorio che nel mercato.
Il Verdicchio dei Castelli di Jesi Piersanti ha conseguito il certificato di eccellenza 2016″ e quello di “salvadanaio 2016”.
Visita il sito e scopri con noi tutti i prodotti.

Vini delle Marche

Il Territorio delle Marche

Una regione selvaggia ma allo stesso tempo rassicurante, estremamente varia dal punto di vista territoriale ma non del tutto esplorata, le Marche sono una regione molto interessante dal punto di vista paesaggistico ma anche sul piano dell’enogastronomia locale.
È proprio sulla colline marchigiane che si creano le condizioni migliori per la coltivazione di diversi vitigni. La regione vanta ben 15 vini a marchio DOC e 2 DOGC.
I vitigni più diffusi sulle colline marchigiane sono diversi e dalle proprietà variegate.

I Vini delle Marche

I vini delle Marche nonostante siano di alta qualità forse hanno avuto, nei secoli, minori riconoscimenti di quelli che meriterebbero anche se negli ultimi anni c’è stato un incremento della produzione e della vendita anche all’estero.
Tra i Vini bianchi delle Marche emerge soprattutto il Verdicchio dei Castelli di Jesi: il più conosciuto e quello maggiormente esportato all’estero. E’ un vino bianco e viene composto da vitigni ricercati quali Verdicchio (85%), Trebbiano Toscano e Malvasia Toscana per la restante parte. Ad una prima osservazione il vino Verdicchio dei Castelli di Jesi si presenta con un colore giallo paglierino scarico mentre all’olfatto è delicato e fruttato can aromi di fiori di campo, mele e pesche. E’ però il il gusto quello che distingue un vino di qualità dai vini comuni. Assaporandolo il vino Verdicchio dei Castelli di Jesi risulta essere fresco con fondo leggermente amarognolo, mandorlato nel finale.

Azienda agricola Piersanti

La nostra Azienda sita sul territorio è specializzata in produzione di vini bianchi delle Marche: non solo Verdicchio dei Castelli di Jesi ma anche:

  • Bianchello del Metauro, un vino dal colore giallo paglierino con sfumature verdi. La freschezza e vivacità del primo periodo accentuano trasparenza e riflessi vincenti. Odore tenue, delicato e abbastanza persistente, ricorda la frutta fresca ed i fiori bianchi primaverili. Sapore secco, fresco, armonico e gradevole. Eccellente per antipasti, minestre e pesce. Ottimo fuori pasto come dissetante.
  • Falerio, di colore giallo paglierino tenue. Lievemente profumato, odore fresco di pomacee verdi e fiori di acacia e pesco. Sapore secco, sapido, armonico e leggermente acidulo. L’insieme
    olfattivo-saporifico-tattile soavemente si dilegua fra sottili, gradite percezioni
    pseudodolci e amare. Eccellente come aperitivo; suadente con molluschi e crostacei. Offre un delizioso connubio con le olive verdi all’ascolana appena fritte.
  • Passerina ha colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. All’odore presenta un fruttato elegante con sentori di mela e fiori. Il sapore secco e gradevolmente acidulo. Di buona persistenza aromatica mantiene il suo aroma caratteristico anche dopo due anni dalla vendemmia.
  • Pecorino Giallo paglierino con sfumature dorate e riflessi verdognoli. Floreale con sentori di acacia. Profumi di frutta tropicale gradevole ed accattivante.Sapore pieno, buona struttura e lunga persistenza con note minerali, che caratterizzano questo vino.Ideale con tutti i piatti di pesce. Si accompagna bene anche con piatti delicati e carni bianche.

 
 
 
 
 
 

Il Vino: Verdicchio dei Castelli di Jesi

Si è da poco conclusa la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo del vino: Vinitaly.
Eravamo presenti e situati nel Padiglione 7 stand B9.
Nessun paese al mondo può contare una biodiversità così marcata e preziosa come l’Italia.

Caratteristiche del Verdicchio dei Castelli di Jesi

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è un vino D.O.C. cioè di Denominazione di Origine Controllata prodotto nelle Province di Macerata e Ancona di colore giallo paglierino tenue, caratterizzato da un odore delicato e un sapore asciutto con retrogusto gradevolmente amarognolo.
Si abbina alla cucina marinara: antipasti di pesce anche crudo, paste/risotti/zuppe di pesce, grigliate miste di pesce, pesce arrosto in particolare pescatrice/rombo/spigola. Accompagna anche le carni bianche in particolare il coniglio.

Il Vino e i 5 Sensi

Il vino è un mondo complesso che coinvolge tutti e 5 i sensi.
Vista:
Il colore per il vino è come la fotografia sulla carta d’identità: permette di capire l’età. Il vino si osserva inclinando il bicchiere di 45° su un fondo bianco, con una luce possibilmente naturale o bianca. Nei vini bianchi, cromatismi tendenti al verde sono tipici dei vini giovani;un vino più vecchio assume tonalità dorate.I vini passiti da uve bianche hanno tonalità ambrate o dorate.Facendo roteare il vino nel bicchiere, compaiono degli archetti. Le “lacrime” che gli archetti formano indicano il grado alcolico. Più sono numerose le “lacrime”, più il vino ha una gradazione alcolica elevata.Di un vino si osserva anche l’effervescenza. Questi gli elementi da esaminare: la grana delle bollicine(grossolane, abbastanza fini, fini); il numero di bollicine (scarse, abbastanza numerose, numerose).
Le bottiglie di vino hanno un nome anche in base alla forma. Quella tipica del Verdicchio dei Castelli di Jesi per esempio, è l’Anfora di colore generalmente verde.
Udito:
Non tutti sanno che il vino bianco si stappa senza fare rumore.
Il tatto:
riconosce cinque sensazioni:

  • termica (dovuta alla temperatura); pseudo-calore o causticità (dovuto all’alcol);
  • astringente (dovuta ai tannini);
  • pungente (dovuta all’anidride carbonica);
  • consistente (dovuta all’estratto)

Olfatto:
Il vino è composto da centinaia di molecole. Dalla loro combinazione scaturiscono differenti profumi, dovuti:

  • al tipo di vitigno (profumi primari o varietali)
  • agli effetti della vinificazione (profumi secondari o fermentativi)
  • all’invecchiamento del vino (sono profumi terziari o postfermentativi)

Gusto:
Il sapore del vino è individuato da quattro sensazioni: il dolce, l’amaro, il salato e l’acido.
Attraverso il gusto si determinano anche l’intensità (legata alla tipologia dell’uva, alle metodologie di vinificazione, alle condizioni generali dell’annata e allo stato di conservazione del vino); la persistenza (legata al tempo in cui le sensazioni gustative continuano ad essere percepite dopo aver deglutito); l’equilibrio fra le componenti morbide (rappresentate dagli elementi che hanno un gusto dolce o tendenzialmente dolce, come zucchero, alcol e glicerolo) e le componenti dure (che sono rappresentate da acidi, sali minerali e, nel caso dei vini rossi, polifenoli e tannini).

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi dell’azienda Piersanti Vini

Nel cuore delle Marche l’azienda vinicola Piersanti, come 50 anni fa, offre prodotti di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli.
Vuoi immergerti nella tradizione e respirare la passione che la famiglia Piersanti mette ancora oggi nel fare vino di qualità? Puoi prenotare una degustazione presso la sede, scrivete una mail a info@piersantivini.com e verrete ricontattati entro 24/48 ore.
 

Vini bianche delle Marche, Verdicchio dei Castelli di Jesi

Vini bianchi della Marche: Il Verdicchio

La coltivazione della vite e la produzione vinicola nella regione Marche ha una tradizione millenaria. Risale infatti agli Etruschi, che introdussero questa pianta e tecniche primitive di vinificazione tra il 1.000 a.C. e l’800 a.C.
Il terreno prevalentemente collinare ed a tratti montuoso è, infatti, ideale per la produzione di uva da vinificazione. In più questa regione italiana beneficia dell’affaccio sul Mare Adriatico, che ne influenza le caratteristiche microclimatiche e, di conseguenza, quelle delle uve coltivate.

Piersanti Vini: Il Verdicchio dei Castelli di Jesi

Per garantire ogni anno prodotti di alta qualità, l’azienda Piersanti si approvvigiona delle migliori uve di Verdicchio.
Proprio questa filosofia di lavoro e l’impegno annuo garantisce all’azienda di creare un filo diretto col viticoltore, stabilendo così  un clima di fiducia e stima reciproca.
L’esperienza pluri-decennale e la prevalente gestione familiare consente all’azienda ad oggi di offrire prodotti di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli; proprio questa caratteristica ha consentito all’azienda di diventare un vero e proprio punto di riferimento sia nel territorio che nel mercato.
La produzione di vino marchigiano è leggermente a favore dei bianchi, con circa il 10% in più rispetto ai vini rossi e rosati.
Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è sicuramente il più famoso.
Si tratta di un vino bianco secco, indicato soprattutto in abbinamento a piatti di pesce ma anche antipasti a base di carni bianche.
I prodotti della casa Vinicola Piersanti sono controllati e diretti da una gestione familiare che negli anni ha saputo dimostrare competenza e affidabilità coadiuvata ad una filosofia aziendale basata sul rapporto qualità-prezzo.
Stai cercando dei Vini delle Marche di alta qualità ad un prezzo vantaggioso? Sfoglia il nostro catalogo e prenota una degustazione presso la nostra Azienda.
 

Vino bianco marchigiano

vino bianco marchigiano
Il Gambero Rosso assegna i suoi Oscar e la regione Marche tinge ancor più di bianco la propria lista di eccellenze. Su 20, ben 14 vanno al Verdicchio di cui ben 10 a quello dei Castelli di Jesi.

Vino bianco marchigiano

La coltura della vite nelle Marche si comincia a conoscere con l’arrivo dei Greci siracusani che, oltre a fondare Ancona, crearono fiorenti scambi di merci via mare. Fu poi con i romani che la produzione di vino prese piede e iniziò a essere conosciuto in tutto l’impero il famoso “vino Piceno” ma già a quei tempi si parlava di Verdicchio, il vino più rappresentativo della regione. Possiamo quindi dire per quanto riguarda il vino prodotto, sicuramente il vino bianco marchigiano è quello dominante.
Piersanti vini offre un’ampia selezione di vini di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli; proprio questa caratteristica ha consentito all’azienda di diventare un vero e proprio punto di riferimento sia nel territorio che nel mercato.

Vini delle Marche

territorio7grandeLa nostra Azienda sita sul territorio è specializzata in produzione vini delle Marche. Come cinquanta anni fa, la Casa Vinicola Piersanti controllata e diretta da una gestione familiare, negli anni ha saputo dimostrare competenza e affidabilità per offrire prodotti di elevata qualità a prezzi molto ragionevoli.
La nostra azienda produce diversi vini delle Marche, per citare alcuni nomi abbiamo:
il Verdicchio dei Castelli di Jesi, il Passerina, il Rosso Piceno, la Lacrima Agreste ed una serie di vini spumanti come il Vernaccia di Serrapetrona.

Online il nuovo sito Piersanti Vini

Piersanti Vini è orgogliosa di presentarvi il nuovo sito web con tante novità al suo interno. Scoprite la produzione completa dei nostri vini: rossi, bianchi e spumanti. Ognuno di essi con una completa e dettagliata scheda e con fotografie.
Grazie al nuovo sito potrete sgofliare il nostro catalogo direttamente online, prenotare una visita nella nostra sede con tanto di assaggi e degustazioni, infine, potrete visualizzare i video che Piersanti a messo a vostra disposizione.
Buona navigazione.
Lo staff