Verdicchio delle Marche: una storia da raccontare

Il Verdicchio delle Marche è conosciuto in tutto il mondo e la sua coltivazione nasce molti anni fa, addirittura dal XVI.

Il suo successo è cresciuto sempre di più agli anni ’80 principalmente grazie ad alcune aziende che dal Verdicchio, sono riusciti ad ottenere quello che noi tutti oggi conosciamo: il Verdicchio.

Pietanze e Verdicchio delle Marche, quali abbinamenti?

La produzione del Verdicchio avviene nel cuore delle Marche ed è ottimo per essere abbinato con qualsiasi piatto, grazie alla sua particolare freschezza.

Ottimo per accompagnare qualsiasi composizione di pesce. Anche per gli amanti della carne, però, questo vino è una scelta perfetta: il suo sapore, infatti, sposa bianca o antipasti, fritti e verdure.

La sua particolare raffinatezza ha la capacità di soddisfare a pieno l’esigenza di ogni palato.

Il Verdicchio delle Marche è speciale per essere assaporato in ambiente informale o per accompagnare piatti elaborati.

Verdicchio delle Marche: il territorio

Il Verdicchio delle Marche ha una particolare procedura: il mosto viene ottenuto attraverso spremitura soffice e viene utilizzato solo la prima fase di spremitura a bassissima pressione.

La sua coltivazione avviene principalmente nella zona interna delle Marche, più precisamente sui castelli di Jesi e la zona di Matelica. I vitigni al di fuori di queste aree potrebbero far emergere caratteristiche negative, ecco perché è preferibile verificare la sua zona di produzione.

L’azienda Piersanti Vini, leader nel settore per l’eccellenza dei suoi prodotti, dedica molto spazio alla produzione del Verdicchio dei castelli di Jesi. 

Per conoscere nel dettaglio tutta la gamma, vi invitiamo a visitare il nostro sito e assaporare i migliori vini delle marche.

 

 

Fonti:

http://www.provincia.mc.it/curiosita-cms/sapori-della-nostra-terra-verdicchio-dei-castelli-di-jesi/

https://it.wikipedia.org/wiki/Verdicchio

 

 

Verdicchio terre di San Paolo, il gusto esotico in bottiglia

Ogni pasto, per noi italiani, si sa, è sempre un piacere. Quante volte, però, leggiamo e rileggiamo la carta dei vini senza sapere quale scegliere? Ecco perché è importante soffermarsi su uno dei migliori vini marchigiani: Verdicchio terre di Sampaolo.

Verdicchio terre di San Paolo: perché sceglierlo

Il Verdicchio terre di San Paolo è frutto di un particolare mix di vendemmie di diversi territori ed esposizioni, raccolti con una vendemmia tardiva, ottenuto con pressatura soffice ed una lenta fermentazione in botti d’acciaio. Piccola percentuale di prodotto ottenuta da un affinamento in barrique.

Il gusto equilibrato del Verdicchio terre di San Paolo ne favorisce la scelta per ogni occasione: dal pranzo formale alla cena in famiglia.

Grazie al suo profumo intenso di frutti esotici, ha la capacità di appagare anche i palati più raffinati. Portando la mente, così, ad uno status di relax e benessere solo con il suo aroma travolgente.

Piersanti vini si racconta: non solo Verdicchio terre di Sampaolo

L’azienda Piersanti vini offre un’importante scelta d’eccellenza di vini rossi e bianchi.

Tra questi ultimi, uno dei suoi prodotti particolarmente ricercati è il Verdicchio terre di San Paolo. Se conosci la nostra azienda non potrai non averlo assaporato. Se ancora non hai avuto esperienza dei nostri vini, questa è sicuramente l’occasione perfetta per farlo. Vi invitiamo, quindi, a visitare il nostro sito dalla nuova veste grafica che rende la navigazione più facile e interattiva!

Per ulteriori informazioni contattaci! Saremo lieti di farvi entrare nella nostra filosofia fatta di passioni e qualità!

 

 

Vino bianco marchigiano: il weekend da assaporare

Il fine settimana è alle porte e la mente si prepara ad assaporarlo in tutte le sue tonalità, quale modo migliore che accompagnarlo con del vino bianco marchigiano?

Giunti al venerdì, infatti, ci prepariamo ad un momento di totale relax, nel quale dedicarci totalmente alle passioni che più ci stanno a cuore.

Che sia una gita fuori porta, una cena con gli amici o una rilassante serata in casa scegli la raffinatezza del vino bianco marchigiano. Perché? Le proposte che ci offre le Marche sono numerose e capaci di accontentare qualsiasi gusto ed esigenza.

Vino bianco marchigiano: molto più che un vino.

Questo vino offre un’ampia proposta per poter soddisfare al massimo l’esigenza di ogni palato. Fermo o frizzante, infatti, non lascia nulla all’immaginazione.  Per questo, sono tra i più ricercati in tutta Italia e non solo, tra i più esportati nel mondo.

Uno dei fattori che rende questo vino un’eccellenza è sicuramente l’unicità del suo territorio. L’affluenza del mare Adriatico e la vicinanza degli Appennini generano un vino unico e inimitabile.

 

Piersanti e vino bianco marchigiano, un binomio perfetto.

L’azienda vinicola Piersanti, con oltre sessant’anni di passione maturata, offre una molteplicità di prodotti. Ogni vino bianco marchigiano che propone è enfatizzato da una caratteristica che lo distingue dagli altri.

Se siete curiosi di provare una nuova esperienza sensoriale contattaci!

Saremo capaci di raccontarvi la storia e l’unicità attraverso la degustazione del vino bianco marchigiano. Vi faremo immergere totalmente in un paesaggio caldo e famigliare che ci contraddistingue da sempre.

 

 

Vini delle Marche: un’eccellente esperienza sensoriale

Una delle bellezze che caratterizza gli italiani è sicuramente il piacere di stare a tavola. Il tutto, però, viene reso ancor più sublime se accompagnato dai vini delle Marche, regalando un piacere senza tempo.

Vini delle Marche: i migliori in Italia

Tra le eccellenze italiane riconosciute in tutto il mondo, troviamo principalmente l’altissima qualità dei vini proposti.

I vini marchigiani non solo ne fanno parte, ma addirittura sono tra i migliori del Bel Paese. Bianco o rosso, leggero o corposo, per ogni momento i vini delle Marche sanno come contornare al top ogni momento, pensato appositamente per ogni situazione.

Vini delle Marche, la qualità che nasce dal giusto clima e territorio 

Ciò che porta i vini delle Marche ad essere un’eccellenza, è sicuramente il territorio in cui ne vengono coltivate le viti. Il terreno collinare e il Mare Adriatico con il suo microclima, infatti, rendono perfetta la sua maturazione. In questa regione il piacere del bere bene nasce addirittura con le prime coltivazioni svolte dagli etruschi.

In base all’esposizione alla luce e alla temperatura, i vini acquisiranno caratteristiche rilevanti differenti.

Nello specifico, possiamo differenziare l’esposizione delle viti in due macro gruppi:

  • A sud e a ovest, porteranno ad avere un prodotto principalmente dolce e con un tasso alcolico rilevante, grazie all’esposizione ad una luce importante
  • A nord e ad est presentano, principalmente, un’aroma che richiama il profumo dell’uva in quanto più freddi e leggeri.

Tali caratteristiche sono di rilevante importanza per stabilire se saranno classificati come DOC o DOCG. La straordinarietà dei vini delle Marche è il riuscire ad offrire entrambi i prodotti, grazie alla diversità territoriale che presenta la regione.

Vinitaly: gli esperti del settore propongono i vini delle Marche

L’eccellente azienda marchigiana Piersanti, anche quest’anno ha proposto l’altissima qualità della propria produzione.

Tra i migliori vini delle Marche proposti e confermati dall’altissima richiesta da parte di tutto il Paese troviamo:

  • Pecorino Agreste
  • Verdicchio Superiore Agreste
  • Rosso Conero Raphael
  • Lacrima Agreste
Per conoscere ogni dettaglio della nostra produzione, richiedici maggior informazioni attraverso i nostri contatti

 

 

 

Fonti:

https://www.vinitalyclub.com/it/esplora/blog/guida-al-vino-delle-marche

http://discettatorierranti.altervista.org/esposizione-e-terreno-i-segreti-della-vigna/?doing_wp_cron=1555335528.2173988819122314453125

http://www.assovini.it/italia/marche/item/87-i-vini-della-regione-marche

Vinitaly 2019: spazio al Verdicchio Castelli di Jesi

Anche quest’anno il Verdicchio si conferma il simbolo della regione Marche anche al Vinitaly 2019.

Grandi conferme per Verdicchio Castelli di Jesi

Da anni le Marche si fanno portatrici di valori come qualità e sostenibilità ambientale, soprattutto dal punto di vista della produzione vinicola. Un caso emblematico, che narra una storia e valorizza il territorio.

Il lavoro di squadra, la capacità di sapere investire e la motivazione dei viticoltori sono alla base del successo di Verdicchio castelli di Jesi, e la regione Marche lo sa bene. I dati di successo sono tutti confermati dal presidente del consorzio Imt Antonio Centocanti.

“Il vino è uno dei motori del Made in Italy in grado di fare la differenza, ma attenzione alla competizione” sostiene Centocanti.

 

Il Verdicchio, fresco di festeggiamenti (nel 2018 ha celebrato i suoi 50 anni della Doc), ha regalato una svolta qualitativa considerevole negli ultimi anni, aumentando le esportazione e il prestigio della regione.

Nelle Marche ci sono 15 Doc, 5 Docg e 1 Igt, per un fatturato di 150 milioni di euro che proviene da 14200 aziende e 17.000 ettari complessivi.

Piersanti al Vinitaly 2019

Quest’anno al Vinitaly 2019 erano presenti circa 100 aziende del territorio marchigiano, tra cui Piersanti Vini, con la sua vetrina di prodotti d’eccellenza e il protagonista indiscusso: Verdicchio Castelli di Jesi.

  • Assaggi liberi
  • Tour di degustazioni si sono rivelati cruciali per diffondere la nomea e la tradizione del prodotto autoctono,
  • Presentazione dell’indagine sui trend di mercato negli ultimi anni
  • Attività di promozione realizzate per dare nuovi impulsi alle vendite e alle esportazioni.

Elementi che sono stati indispensabili per parlare della tradizione enologica marchigiana al Vinitaly 2018.

Per conoscere meglio Piersanti vi invitiamo a visitate il nostro sito: all’interno troverete la nostra scelta di Vini Bianchi, Rossi e Spumanti. Ma non solo.

Potrete accedere alla sezione News, consultare le promozioni in corso e contattarci per un tuor di degustazione in azienda

Scrivete a info@piersantivini.com.

FONTE: Quotidiano Nazionale, 4 aprile 2019

 

 

 

vini-delle-marche

Piersanti si racconta: i vini delle Marche

Il territorio delle Marche si presta particolarmente bene per la produzione dei vini e i risultati raggiunti con i vari premi ottenuti nel tempo ne dimostrano a pieno la qualità e l’originalità del gusto.

19.000 ettari vitati sono quasi totalmente in zone collinari che assicurano una produzione superiore al milione di ettolitri di vino all’anno. La maggior parte di vitigni sono a bacca bianca, come il celebre Verdicchio dei Castelli di Jesi, uno tra i più noti vini delle Marche dall’inconfondibile colore paglierino e il gusto forte e deciso. In totale la regione annovera 5 DOCG, 15 DOC.

Conoscere il territorio marchigiano e le sue aree vinicole

Il territorio delle Marche è suddiviso in 8 zone.

  1. Metauro (vitigno Biancame, Bianchello del Metauro DOC)
  2. Colli Pesaresi (con vitigni Bianchello e Sangiovese).
  3. Castelli di Jesi (Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC e Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva DOCG).
  4. Matelica (Verdicchio di Matelica).
  5. Conero (vini rossi come Conero DOCG).
  6. L’area appenninica di Serrapetrona è nota per i vini spumanti a base del vitigno Vernaccia Nera.
  7. Macerata (Colli Maceratesi DOC).
  8. Colli del Tronto e i Colli Ascolani sono conosciuti per il Rosso Piceno DOC (vitigno Montepulciano) e il Falerio DOC (vitigni Trebbiano ToscanoPasserinaPecorino).

 

Vini delle Marche premiati dalle guide più autorevoli

  • Tre Bicchieri del Gambero Rosso: 21 svini marchigiani premiati, di cui 15 Verdicchio
  • Cinque Grappoli invece ha riconosciuto 31 vini tra cui Verdiccchio, Pecorino di Offida, 3 di Rosso Conero Riserva, 1 di Rosso Piceno e 1 di Lacrima di Morro d’Alba
  • Slow Wine ha premiato invece 39 vini con Verdicchio e Pecorino che primeggiano.

Piersanti Vini, con la sua esperienza pluri-decennale offre prodotti di elevata qualità a prezzi ragionevoli. Potete trovare le eccellenze marchigiane fino ad ora citate sul nostro sito https://www.piersantivini.com/catalogo/ e per assaporare i nostri prodotti venite a trovarci, un percorso di degustazione vi aspetta!

 

 

FONTI:

Marche